Partire con il cane: meglio assicurarlo

Cresce il mercato delle assicurazioni per gli animali domestici. Secondo gli ultimi dati del Rapporto Eurispes, nel 2017 si registra, rispetto all’anno precedente, un calo del 10% nel numero di famiglie con almeno un animale domestico ma ben il 33% della popolazione ne ha uno. E’ a questa fetta di italiani che si rivolgono i servizi delle compagnie assicurative che offrono una polizza cane o gatto ad hoc, come nel caso di UnipolSai.

Gli italiani che amano gli animali

I dati raccolti e diffusi a inizio anno da Eurispes evidenziano che ben il 33 per cento degli italiani ha scelto di condividere la propria casa e la propria vita con un animale domestico. il dato riflette una flessione, anche sensibile, rispetto ai dati di inizio 2016: -10 per cento. L’animale preferito dagli italiani resta il cane, è scelto dal 66 per cento della popolazione, seguito dal gatto, ospitato nelle case del 40,8 per cento della fetta di italiani che vivono con un animale domestico. Il 34,4 per cento delle persone che hanno scelto di vivere con un animale lo hanno acquistato in un negozio, solo il 22,1 per cento lo ha preso in un canile o gattile, il 30,4 per cento lo ha salvato dalla strada, adottando un animale abbandonato, e il 31,3 per cento lo ha ricevuto in regalo. Cresce del 6,4 per cento la spesa mensile per la cura del proprio animale ma quasi l’80 per cento degli italiani ammette di non spendere più di 50 euro al mese. La crisi economica ha pesato anche sulle cure che gli italiani sono sempre estati disposti a offrire ai propri amici a quattro zampe. Il 17,3 per cento degli italiani, infatti, ha detto di aver rinunciato a interventi delicati e cure costose a causa delle ristrettezze economiche, il 15,4 per cento ha dovuto ridurre la spesa per i medicinali. Il 39 per cento ha optato per l’acquisto di cibo meno costoso e il 25 per cento ha rinunciato alle visite veterinarie. Una fetta molto ampia, il 45 per cento, a causa del fattore economico ha rinunciato a prendere un secondo animale.

Gli amici a quattro zampe in vacanza

Con l’avvicinarsi del Natale e delle vacanze molti italiani si preparano per trascorrere fuori casa le festività, anche in compagni dei loro amici a quattro zampe. Sono sempre più numerose le strutture che ospitano animali di piccola taglia e in estate ben 5 milioni di famiglie sono partite con Fido e il loro gatto. A questo pubblico sempre più ampio si rivolgono i nuovi servii di molte compagnie assicurative. Esiste, infatti, un vero e proprio mercato della responsabilità civile per animali, dal valore potenziale che supera i 532 milioni di euro.

Tutti i servizi per gli amici a quattro zampe

Le assicurazioni offrono tipologie di servizi molto diverse che vedono protagonisti cani e gatti. La prima, come evidenziato in una recente rilevazione effettuata da Facile.it, è quella che assicura i nostri amici da eventuali danni successivi a un sinistro automobilistico. La RC auto, infatti, non copre né il guidatore né eventuali animali presenti in auto al momento dell’incidente. Al costo medio di 15 euro è possibile coprire questo gap. I massimali sono pari a 250 euro in caso di ferimento e 600 per eventuale morte dell’animale. Grazie al pacchetto “assistenza in viaggio”, invece, è possibile andare in vacanza con l proprio animale molto serenamente. Al costo di circa 110 euro si può contare sull’assistenza di una centrale operativa pronta a trovare per noi strutture pet friendly e offrire tutta l’assistenza necessaria. Con una spesa di 25 euro al mese, invece, l’assistenza è costante e copre tutti i danni che il cane o il gatto possono subire nel corso della vacanza. In questo caso, con spese entro i 120 euro, saranno rimborsate tutte le spese sostenute per le cure. I servizi offerti dalle compagnie assicurative sono molto simili e offrono coperture importanti. Informarsi per tempo è fondamentale per scoprire i servizi su misura per le proprie emergenze. L’assicurazione contro lo smarrimento prevede un costo annuo di 100 euro.

Vacanze a Londra tra i mercatini di Natale

Come molte altre città europee, anche Londra nel periodo dell’Avvento è ricchissima di eventi e di manifestazioni dedicate appunto al Natale e non solo. Città cosmopolita e sempre interessante, la capitale inglese è particolarmente interessante da visitare nel periodo natalizio e questo non solo per lo shopping che durante le veste da il meglio di sé, ma anche per i celebri mercatini che sono ormai diventati a Londra una vera e propria tradizione.

Così se quest’anno volete trascorrere le feste in maniera diversa e farvi davvero un bel regalo, mettetevi alla ricerca di qualche offerta per voli Londra e preparatevi a vivere un Natale davvero diverso!

 

Londra e i suoi mercatini

 

I mercatini di Londra sono moltissimi e la maggior parte di questi è situata in alcuni dei quartieri più interessanti e vivaci di tutta la città. Visitare i mercatini londinesi non significa solo fare shopping e acquistare dei regali davvero speciali, ma anche vivere l’atmosfera del Natale in maniera più intensa e sentita.

Se non siete mai stati a Londra, vi sarà di certo utile una breve guida a quelli che sono i mercatini più importanti e frequentati della città.

Iniziamo con il Winter Wonderland (da 23 novembre al 5 gennaio), un vero e proprio villaggio natalizio in stile germanico, considerato come uno dei mercatini più importanti di Londra. Il Winter Wonderland si trova a Hyde Park  e si presenta ai propri visitatori come un piccolo villaggio di casette di legno, bancarelle e stand ricolmi non solo di regali originali ma anche di golosità tipicamente natalizie.

Molto importante e frequentati è anche il Greenwich Market (dal 10 al 24 dicembre), vero e proprio paradiso per gli appassionati di opere d’arte, artigianato e articoli per collezionisti.

In puro stile tedesco è invece il Southbank Center Christmas Market( dal 16 novembre al 24 dicembre), allestito lungo Queen’s Walk precisamente da Sountbank sino a London Eye; il mercatino offre una vastissima gamma di articoli da regalo, tutti fatti a mano, e alcune delle più famose prelibatezze della cucina tedesca come il vin brulè.

Una tappa merita di certo anche il Market at Camdem Lock ( dal 1° al 24 dicembre) dove potrete trovare davvero di tutto, dagli arredi per la casa, ai gioielli, dai vestiti agli oggetti di artigianato; insomma una grande abbondanza di idee e suggerimenti per i regali di Natale!

In ultimo vi segnaliamo anche il mercatino allestito nel foyer del Barbican, dove è possibile acquistare prodotti proveniente dall’India, soprattutto specie, gioielli e opere di artigianato. Altri mercatini da visitare sono Christamas Shopping Center at Portobello Market, Christamas Shopping at Stable Market e hristmas Shopping at Old Spitalfields Market.

 Così se quest’anno volete trascorrere le feste in maniera diversa e farvi davvero un bel regalo, mettetevi alla ricerca di qualche offerta per voli Londra e preparatevi a vivere un Natale davvero diverso!  (potete provare su Easyviaggio)

Londra: città dello shopping

Londra, città cosmopolita, è la meta ideale per chi ama lo shopping!

Famosa in tutto il mondo per i suoi Grandi Magazzini, chiamati Department Store, che l’hanno resa la città perfetta per chi ama la moda, la tendenza ma soprattutto farsi affascinare dalle vetrine curatissime e dai servizi che questi grandi centri offrono.

I Department Store fanno parte della tradizione londinese da molti anni, essi infatti hanno iniziato la propria attività come piccoli negozi di tessuti, espandendosi nel tempo attraverso l’acquisto di negozi vicini e aumentando la gamma dei prodotti in vendita.

Per chiunque si rechi a Londra, visitare questi grandi centri è un vero e proprio must, anche solo per ammirare le spendide vetrine curate nei minimi dettagli o curiosare un po’ tra reparti a volte non molti accessibili per tutte le tasche.

Elancarli tutti sarebbe impossibile! I più grandi e famosi sono, indubbiamente, Harrods, Selfridges e Harvey Nichols, ma vediamoli nel dettaglio

Harrods: fondato nel 1834 da Charles Henry Harrod, oggi occupa oltre 90.000 metri quadrati in uno dei quartieri più lussuosi della città, Kensington.

I suoi reparti sono oltre 300 e si sviluppano su ben 7 piani visitati da circa 15 milioni di persone ogni anno.

Al suo interno è possibile trovare di tutto, dall’abbigliamento agli accessori per la casa, dai giocattoli agli strumenti musicali.

Inoltre, conta al cuo interno, ristoranti e caffè, una gelateria, un sushi bar ed una pizzeria con tanto di pizzaiolo tenore!

Selfridges: dopo Harrods , il Selfridge di Londra è il più grande Department store di Londra.

Fondata dall’impreditore Harry Gordon Selfridge nel 1909, si trova in Oxford Street e permette ai suoi visitatori di vivere un’esperienza indimenticabile.

Centinaia di reparti di moda, articoli per la casa, estetica, gioielleria,ma anche aree dedicate ai bambini e al loro intrattenimento.

Da non perdere il reparto degli alimentari Food Hall, soprattutto durante le festività!

Harvey Nichols: fondato nel 1813 ospita una clientela molto più giovane rispetto al rivale Harrods.

Al suo interno è possibile trovare molti dei marchi più prestigiosi del mondo dell’abbigliamento e degli accessori.

Anche qui è possibile godersi un ottimo servizio di ristorazione, caffetteria ed enoteca.

Se siete amanti dello shopping non perdete l’occasione di visitarli tutti e tre, grazie ai voli per londra , potrete immergervi nella splendida atmosfera londinese!

Shopping a Londra: alla scoperta dei negozi più curiosi

Voglia di shopping alternativo? Londra fa sicuramente al caso vostro.

Questa straordinaria città d’oltremanica è famosa in tutto il mondo per il suo stravagante mix di botteghe artigianali, boutique prestigiose, negozi vintage e grandi magazzini di ogni genere e sorta.

Se cercate qualcosa di diverso dalle boutique di lusso di Bond Street e dai negozi alla moda di Carnaby Street, Junky Styling fa al caso vostro.

Le stylist Annika Sanders e Kerry Seager, che hanno fondato Junky Styling nel 1997, si ispirano alla moda del riciclaggio, diffusa in città come San Francisco e Tokyo, allo scopo di creare abiti unici, senza tempo.

Le due artiste smontano, ritagliano e reinventano gli indumenta usati, trasformandoli in modelli completamente nuovi e dallo stile eccentrico e molto trendy.

E dopo l’abbigliamento, perchè non aggiungere il centesimo paio di scarpe alla vostra già invidiabile collezione?

The Natural Shoes Store è una tappa obbligatioria per placare la vostra inesauribile voglia di shopping. Ne trovate uno in Neal Street n.13, nella zona di Covent Garden.

shopping a londraIl negozio, famoso per aver lanciato Birkenstock nel mercato britannico, vende alcuni marchi che producono scarpe create con materiali vegetali e colori naturali, prodotte senza sfruttamento.Ci sono anche tanti accessori, come le borse che non fanno male alla schiena e, soprattutto, le scarpe vegane!. Segue la strada della produzione ecosostenibile di scarpe anche Terra Plana, in Neal Street n.64, sempre a Covent Garden, che crea modelli ricavati da materiali riciclati e del tutto naturali.

Già che ci siete, dato che a Londra il tempo è imprevedibile, portatevi un ombrello, anzi, compratene uno nuovo e possibilmente fatto a mano dagli artigiani esperti di James Smith & Sons, un’ antichissima bottega a conduzione famigliare, aperta nel lontano 1867. Si trova al numero 53 di Oxford Street e produce ombrelli, bastoni da passeggio, piccoli sgabelli e merita una visita anche solo per vedere quanto è bella.

 

Tutto questo shopping vi ha fatto venire un calo di zuccheri? Niente paura, ci pensa Cybercandy, il paradiso dei dolci, pieno zeppo di ogni sorta di caramelle colorate, bibite e lecca-lecca, compresi i cosmetici al sapore di frutta. I dolci provengono da tutto il mondo e le confezioni regalo di Betty Boop sono irresistibili.Ne trovate uno in Garret Street n.3, nella zona di Covent Garden. Sarà come tornare bambini!

I vegani poi, non possono rinunciare a una visita al VX Vegan Cross. Un negozio one-stop, quartier generale della Secret Society of Vegans, in cui si può sia mangiare, sia fare shopping. Si trova in Caledonian Road n.73, nel quartiere di Islington. Si vendono scarpe e vestiti, generi alimentari dolci sfiziosi, torte, panini take-away e i famosi marshmallows inglesi, tutto rigorosamente vegan. Da provare!

Dedicati esclusivamente al pubblico femminile, infine, Lala’s Boudoir, un negozio completamente rosa che vende lingerie sfiziosa e altri articoli, da provare in un eccentrico camerino-boudoir (18 Monmouth Street, Covent Garden) e Tatty Devine, marchio inglese che vende gioielli molto particolari fatti di legno, pelle e materiali come acrilico, resina e perspex. C’è davvero l’imbarazzo della scelta: collane, orecchini, bracciali e una moltitudine di ciondoli a forma di ventaglio , pop-corn, lisca di pesce, cuore, frutta, baffi e molto altro (44 Monmouth Street, Covent Garden).

 

Cosa aspettate? Le offerte di British Airways vi aspettano, partite per un viaggio a Londra per godervi fino in fondo il regno dello shopping.

Londra: dormire low cost in sistemazioni di lusso

Londra: sistemazioni chic e low cost

Londra, forse in occasione delle ormai imminenti Olimpiadi, sta proponendo ai suoi visitatori delle soluzioni di soggiorno davvero speciali e tutte rigorosamente low cost. Ampia è la scelta per tutti coloro che desiderano recarsi a Londra e cercano un soggiorno economico ma particolare e, perché no, di lusso.
Vediamo quindi quali sono le proposte più interessanti:
40 Winks (http://www.40winks.org/): situato nell’East London questo particolare b&b ha solo due camere in stile vintage con tanto di tappeti d’epoca, camini, bagni con vasche retrò, cucina con batteria vintage a marchio Beatles. Una volta era la dimora privata di David Carter, noto designer, mentre oggi è il b&b più esclusivo di Londra
Uptowners (www.uptownres.co.uk ): Non si tratta nè di un hotel nè di un b&b ma bensì di un sitoche offer sistemazioni al centro di Londra davvero speciali; potrete infatti soggiornare presso un artista, un diplomatico, un attore a seconda dei vostri gusti
Rough Luxe: Opera di Rabih Hage, noto designer, questo è veramente uno dei b&b più originali di Londra con tanto di pareti scrostate, opere d’arte contemporanee, mobili antichi e suppellettili ricercati
The Rose&Crown: Più economico rispetto al precedente questo b&b si trova sopra l’omonimo pub e si caratterizza per stanze dagli arredi contemporanei, docce a pioggia, mobili di design, letti king size e un terrazzo solarium sul tetto

Londra: comere low cost e sistemazioni di lusso

Se i b&b puntano all’originalità, buona parte degli alberghi londinesi cerca di conquistare clienti con promozioni interessanti. Camere low cost si trovano al Z Victoria, nei pressi di Buckingham Palace Road, un magnifico hotel dalla facciata vittoriana e dalle stanze dal designer moderno, ma anche al Premier Inn Stratford City, con tanto di camere con vista sull’Olympic Stadium.
Per chi è invece alla ricerca di una sistemazione assolutamente esclusiva a Londra sono davvero tanti gli indirizzi a 5 stelle così come i boutique hotel ultra-chic.
Tra i più belli segnaliamo il Belgraves, della catena americana Thompson, 85 camere firmate dalla designer Tara Bernerd, The Ampersand Hotel, di nuovissima costruzione ma dal design ispirato al passato, e l’originale quanto sfarzoso Me London della catena Malià, primo albergo firmato dallo studio di Norman Foster e composto da 157 camere, tra le quali spiccano le suite a due piani con terrazza privata sulla torre vetrata del tetto da cui si gode una vista magnifica.

Weekend a Londra: visita i migliori mercatini di Londra

Londra e lo shopping: un binomio che non passa mai di moda! Da sempre la capitale inglese è una tappa irrinunciabile per gli amanti degli acquisti sfrenati e i cacciatori di tendenze, grazie allo straordinario mix di vintage e fashion. Oltre ai grandi magazzini, presi d’assalto per i saldi, l’offerta shopping di Londra è davvero illimitata. Durante un weekend a Londra non è difficile imbattersi in “temporary shop”, piccoli negozi destinati a restare aperti solo alcune settimane, allestiti in location singolari per lanciare nuovi brand; sono frequenti anche le vendite promozionali nelle boutique e nei punti vendita delle grandi catene internazionali. Accanto a questo mare di store&affini, esiste il delizioso universo dei mercatini di Londra, un serbatoio di creatività, idee regalo e stimoli in grado di soddisfare gusti eterogenei. Per risparmiare sull’alloggio così da avere un po’ più di soldi per lo shoppping, si può scegliere di soggiornare in un uno dei tanti appartamenti a Londra che si posso  prenotare online.

Tra le tappe irrinunciabili di un weekend a Londra vanno inclusi i più celebri mercatini della città: Portobello Road Market, Camden Market e Covent Garden Market. Portobello, annoverato tra i più grandi mercati di antiquariato del mondo, offre una vastissima selezione di antiquariato e opere d’arte di tutti i prezzi: i circa 1000 banchi che lo compongono, vengono allestiti solo il sabato, mentre i negozi della zona restano sempre aperti. Nonostante il fascino indiscutibile e la popolarità, chi sceglie un appartamento a Londra per ritagliarsi una pausa dal caos quotidiano, probabilmente cercherà di evitarlo: il sabato mattina è uno dei più luoghi più affollati della capitale. In questo caso, le alternative non mancano! Prodotti alimentari, bijoux, accessori moda e una sorprendente varietà di abiti affollano le bancarelle del Camden Market e del Covent Garden Market, rispettivamente aperti da lunedì a domenica e da martedì a domenica, dalle 10.00 alle 18.00. Design e sperimentazione sono di casa all’Old Spitalfields Market, aperto tutti i giorni tranne il sabato: è tappa fissa di chi vuol tornare dal weekend a Londra con abiti vintage e accessori cool.

Infine, per una pausa pranzo lontana da fast food e ristoranti formali, nulla di meglio che un passaggio nei mercatini di Londra specializzati in genere alimentari: sia che decidiate di consumare qualcosa lì, sia che vogliate prepararvi qualcosa nel vostro appartamento a Londra, a Billingsgate Fish Market (aperto da martedì a domenica, fino alle 8.30) si può comprare ottimo pesce fresco, mentre a Smithfield Market (aperto da lunedì a venerdì, fino alle 10.00) abbondano formaggi e carni. La destinazione gourmet da non perdere durante il weekend a Londra? Il Borough Market (solo il venerdì dalle 12.00 alle 18.00 e il sabato dalle 9.00 alle 16.00) dove, tra gli archi in ghisa della stazione ferroviaria, eccellenze artigianali e squisiti ortaggi fanno bella mostra di sé!

Londra: visitarla in maniera low cost

Londra: godersi la capitale inglese spendendo poco

Quando si parla di Londra una delle prime cose che viene in mente è che si tratta di una città costosa, che richiede un certo budget se i decide di regalarsi un viaggio. Che Londra sia mediamente cara è vero, ma esistono una serie di strategie che i viaggiatori possono adottare per abbattere i costi e godersi un viaggio low cost a Londra.

Londra: strategie low costBritish Museum

Londra è notoriamente una città ricca di spunti e di luoghi da visitare, ma quanti di voi sono a conoscenza del fatto che tante attrazioni si possono visitare in maniera del tutto gratuita?
Londra conta, infatti, molti musei ad accesso gratuito e propone sia per i grandi che per i piccoli tanti spettacoli ed eventi musicali assolutamente gratis o al massimo al costo di un pound!
Partiamo dall’arte, dicendo che a Londra è possibile vedere in maniera gratuita sei delle più grandi collezioni d’arte al mondo. Si entra gratis al British Museum ( http://www.britishmuseum.org/ Great Russell Street, tel. 0044.20.73238299), dove è possibile ammirare la nota collezione Stele di Rosetta, così come gratuita è la National Gallery (http://www.nationalgallery.org.uk/ Trafalgar Square, tel. 0044.20.77472885), con i suoi 2300 metri quadrati di spazi espositivi dove, tra i tanti capolavori, è possibile ammirare tele di Botticelli, Leonardo da Vinci, Rembrandt, Picasso, Michelangelo, Renoir, Monet. Si entra senza pagare anche al Tate Britain (http://www.tate.org.uk/britain/ Millbank London, tel. 0044.20.78878888) e al Globe (http://www.shakespearesglobe.com/ 21 New Globe Walk, tel. 0044.20.79021520) un teatro ricostruito secondo il modello di Shakespeare.
Se viaggiate con bambini piccoli potrete anche visitare la National Portrait Gallery (http://www.npg.org.uk/ St Martin’s Place, tel. 0044.20.7306 0055) ed ammirare i ritratti di molti personaggi che hanno fatto storia, mentre se vi spostate nel South Kensington non perdetevi il National History Museum (http://www.nhm.ac.uk/ Cromwell Road, tel. 0044.20.79425000) con i suoi itinerari nella storia evolutiva di uomini, piante e animali. Se invece siete degli appassionati di mode e tendenze, non potete di certo perdervi il Victoria and Albert Museum (http://www.vam.ac.uk/) dove anche i fashion addicted più esigenti rimarranno soddisfatti.

Londra: altro da fare a costo zero

Tra le altre cose che potrete fare a Londra non spendendo nemmeno un pound vi consigliamo di assistere al cambio della guardia a Buckingham Palace, alle 11 precise del mattino, oppure assistere a uno dei concerti gratuiti proposti dal National Theatre (South Bank, tel. 0044.20.74523000, lun.-sab. ore 17.45), oppure recarvi a Coven Garden dove quotidianamente si esibiscono gruppi di grande talento ovviamente gratis. Per gli appassionati di cinema, si segnalano le proiezioni gratuite al Roxy Bar and Screen (128-132 Borough High Street, tel. 0044.20.74074057) che propone film di genere diverso, spaziando dai classici ai noir e passando per cortometraggi di artisti emergenti, oppure gli spettacoli gratuiti del Theatre Royal (Gerry Raffles Square, tel. 0044.20.82791163), che si tengono tutti i lunedì e l’ultima domenica del mese.