SHARE

Come di consueto, il New York Times ha pubblicato un elenco di località da visitare nel corso di questo anno: tra le mete esotiche, panorami mozzafiato e aree culturali ricche di monumenti non manca una rappresentanza italiana. Niente Roma o Firenze, però, perché la scelta è caduta su una regione sorprendente.

Alla ricerca di idee per i prossimi viaggi o per la destinazione delle vacanze estive? Allora la lista redatta dalla versione digitale del New York Times, la “bibbia” del giornalismo internazionale, dedicata a segnalare ben 52 mete che vale la pena di visitare in questo 2017 fa esattamente al caso vostro.

La top ten delle mete 2017. E se le prime dieci posizioni sono decisamente variegate sul fronte dell’offerta, con la palma di area “must see” che viene attribuita al Canada, che supera il deserto di Atacama in Cile e l’area di Agra in India, e poi altre destinazioni come Zermatt in Svizzera, il Botswana, Dubrovnik in Croazia, il Grand Teton National Park in Wyoming, Tijuana in Messico, Detroit in Michigan e Amburgo in Germania, le bellezze d’Italia sono degnamente rappresentate, anche se in maniera forse sorprendente.

In Italia? La Calabria. Niente Roma, Milano, Firenze, Napoli o Venezia, infatti: la guida del New York Times incorona come uno dei viaggi consigliati per quest’anno una destinazione forse inconsueta come la regione Calabria, da sempre dedita al turismo, ma con endemica carenza di infrastrutture. E proprio questa sua particolarità la rende affascinante, secondo gli americani, che apprezzano il fatto che sia una delle “regioni meno gettonate” nonostante panorama, siti da visitare e soprattutto cucina.

Il perché della scelta. Leggendo le motivazioni, infatti, salta agli occhi la descrizione delle qualità gastronomiche della regione: “alcuni dei migliori pasti da consumare in Italia non si trovano a Roma o in Toscana, ma in Calabria, una regione del Sud – si legge sul New York Times, per proseguire poi andando più in dettaglio – Nota per le pietanze piccanti e gran parte della produzione mondiale di bergamotto, la Calabria si sta concentrando su piatti leggeri, agricoltura biologica e vino ottenuto da viti locali”.

Dove mangiare. La giornalista Danielle Pergament fornisce inoltre anche delle precise e specifiche indicazioni sulle mete ideali per mangiare e bere bene in Calabria, segnalando in particolare tre ristoranti come Abbruzzino di Catanzaro, il Dattilo di Strongoli e il Ruris di Isola Capo Rizzuto.

Monumento poco noto. E proprio dall’Isola di Capo Rizzuto, in provincia di Crotone, arriva lo scatto scelto dalla testata americana per rappresentare il bello della Calabria: a corredo del pezzo, infatti, è stata usata una foto della Fortezza Aragonese de Le Castella, piccola frazione dell’isola, uno dei castelli più affascinanti d’Italia, edificato nel XV secolo per difendere l’area dagli invasori provenienti dal mare. La roccaforte, inoltre, poggia su fondamenta ancora più antiche, risalenti al periodo alessandrino (400 avanti Cristo) e si narra fosse stata anche il rifugio di Annibale, in ritirata verso Cartagine.

Acque cristalline. Un altro motivo di interesse per l’isula, come si dice in dialetto locale, è lo splendore delle acque: non a caso, la località si è aggiudicata negli ultimi tre anni la Bandiera Verde delle spiagge, riconoscimento europeo assegnato dalla FEE, Foundation for Environmental Education.

Come risparmiare. Se questi sono i consigli di viaggio del New York Times, possiamo aggiungere un ulteriore suggerimento: prenotare in anticipo conviene. Quella che sembra la “scoperta dell’acqua calda” è invece un fatto dimostrato, in ultimo, anche da una ricerca del portale leader del settore turismo, Expedia, che ha analizzato i trend degli utenti e ha svelato, appunto, che per accedere alle migliori tariffe di volo si deve prenotare a inizio anno e con più di tre settimane d’anticipo. Ma (ecco un altro consiglio), si può anche risparmiare ancora di più, approfittando del codice sconto Expedia sul portale Piucodicisconto che consente di far diminuire ancora di più il costo del trasferimento e dell’alloggio prenotato sul noto sito turistico.

Nessun Commento

Lascia un commento