Partire con il cane: meglio assicurarlo

Cresce il mercato delle assicurazioni per gli animali domestici. Secondo gli ultimi dati del Rapporto Eurispes, nel 2017 si registra, rispetto all’anno precedente, un calo del 10% nel numero di famiglie con almeno un animale domestico ma ben il 33% della popolazione ne ha uno. E’ a questa fetta di italiani che si rivolgono i servizi delle compagnie assicurative che offrono una polizza cane o gatto ad hoc, come nel caso di UnipolSai.

Gli italiani che amano gli animali

I dati raccolti e diffusi a inizio anno da Eurispes evidenziano che ben il 33 per cento degli italiani ha scelto di condividere la propria casa e la propria vita con un animale domestico. il dato riflette una flessione, anche sensibile, rispetto ai dati di inizio 2016: -10 per cento. L’animale preferito dagli italiani resta il cane, è scelto dal 66 per cento della popolazione, seguito dal gatto, ospitato nelle case del 40,8 per cento della fetta di italiani che vivono con un animale domestico. Il 34,4 per cento delle persone che hanno scelto di vivere con un animale lo hanno acquistato in un negozio, solo il 22,1 per cento lo ha preso in un canile o gattile, il 30,4 per cento lo ha salvato dalla strada, adottando un animale abbandonato, e il 31,3 per cento lo ha ricevuto in regalo. Cresce del 6,4 per cento la spesa mensile per la cura del proprio animale ma quasi l’80 per cento degli italiani ammette di non spendere più di 50 euro al mese. La crisi economica ha pesato anche sulle cure che gli italiani sono sempre estati disposti a offrire ai propri amici a quattro zampe. Il 17,3 per cento degli italiani, infatti, ha detto di aver rinunciato a interventi delicati e cure costose a causa delle ristrettezze economiche, il 15,4 per cento ha dovuto ridurre la spesa per i medicinali. Il 39 per cento ha optato per l’acquisto di cibo meno costoso e il 25 per cento ha rinunciato alle visite veterinarie. Una fetta molto ampia, il 45 per cento, a causa del fattore economico ha rinunciato a prendere un secondo animale.

Gli amici a quattro zampe in vacanza

Con l’avvicinarsi del Natale e delle vacanze molti italiani si preparano per trascorrere fuori casa le festività, anche in compagni dei loro amici a quattro zampe. Sono sempre più numerose le strutture che ospitano animali di piccola taglia e in estate ben 5 milioni di famiglie sono partite con Fido e il loro gatto. A questo pubblico sempre più ampio si rivolgono i nuovi servii di molte compagnie assicurative. Esiste, infatti, un vero e proprio mercato della responsabilità civile per animali, dal valore potenziale che supera i 532 milioni di euro.

Tutti i servizi per gli amici a quattro zampe

Le assicurazioni offrono tipologie di servizi molto diverse che vedono protagonisti cani e gatti. La prima, come evidenziato in una recente rilevazione effettuata da Facile.it, è quella che assicura i nostri amici da eventuali danni successivi a un sinistro automobilistico. La RC auto, infatti, non copre né il guidatore né eventuali animali presenti in auto al momento dell’incidente. Al costo medio di 15 euro è possibile coprire questo gap. I massimali sono pari a 250 euro in caso di ferimento e 600 per eventuale morte dell’animale. Grazie al pacchetto “assistenza in viaggio”, invece, è possibile andare in vacanza con l proprio animale molto serenamente. Al costo di circa 110 euro si può contare sull’assistenza di una centrale operativa pronta a trovare per noi strutture pet friendly e offrire tutta l’assistenza necessaria. Con una spesa di 25 euro al mese, invece, l’assistenza è costante e copre tutti i danni che il cane o il gatto possono subire nel corso della vacanza. In questo caso, con spese entro i 120 euro, saranno rimborsate tutte le spese sostenute per le cure. I servizi offerti dalle compagnie assicurative sono molto simili e offrono coperture importanti. Informarsi per tempo è fondamentale per scoprire i servizi su misura per le proprie emergenze. L’assicurazione contro lo smarrimento prevede un costo annuo di 100 euro.

Travel blog: oggi parliamo de Iviaggideirospi

Da qualche anno stanno spopolando sul web i cosiddetti travel blog, ovvero blog personali di “gente comune” che desidera condividere con il resto della comunità virtuale le proprie esperienze di viaggio.

Con il passare del tempo, i travel blog sono cresciuti a dismisura e il loro successo è stato determinato dalla capacità di offrire un punto di vista “autentico” non solo su destinazioni e mete, ma anche su strutture e servizi per l’alloggio, mezzi di trasporto e quanto altro concerne il mondo dei viaggi.

I travel blog, pur appartenendo tutti alla stessa “categoria”, sono tra loro molto diversi e questo perché sono scritti e pensati da persone vere, le cui esperienze sono sempre diverse e uniche.

Non c’è quindi da sorprendersi se i travel blog sono diventati un vero e proprio punto di riferimento per tutti i viaggiatori che, alla ricerca di informazioni su una destinazione o su un hotel, si rivolgono a questi “esperti”, certi della veridicità delle loro opinioni.

 

Tra i molti travel blog disponibili in Rete, oggi vogliamo parlavi di un blog di viaggio davvero particolare, www.iviaggideirospi.com ; la particolarità di questo bel blog è certamente il fatto di avere come protagonisti non un solo viaggiatore, ma bensì una intera famiglia “on the road”, come l’autrice del sito ama definire lei e il resto della sua bella famiglia, che è composta da un primogenito a quattro zampe e un bimbo.

 

La prima cosa che traspare visitando questo blog, graficamente piacevole e di intuitiva navigazione, è proprio la vera e autentica passione per i viaggi in movimento, il desiderio continuo di scoprire luoghi e culture diverse e di condividere tutte le emozioni provate nel visitare un posto in compagnia delle persone più care. I “Rospi” non si sono infatti fermati con la nascita di un bimbo, ma anzi hanno sperimentato quanto possa essere meravigliosa la vita in viaggio, attraverso gli occhi del pargolo di casa.

iviaggideirospi.com è quindi un blog che nasce dall’autentica passione per i viaggi che ha contagiato tutta la famiglia, una passione che l’ha portata a visitare moltissimi luoghi, sperimentando diversi modi di viaggiare e di alloggiare.

Questa estrema versatilità ha certamente contribuito ad arricchire il blog, mettendo a disposizione degli utenti diverse prospettive e modi di approcciarsi al magico mondo dei viaggi.

Insomma, un blog utile, ricco di suggerimenti e di consigli da cogliere al volo, bello da visitare e tutto da scoprire!

Offerte per gruppi in autogestione o in pensione

Un modo per non rinunciare alle meritate vacanze pur non disponendo di un budget elevato, è quello dell’aggregazione in gruppo. In questo modo, associazioni di sportivi, ma anche di scolaresche, oratori o semplicemente gruppi di famiglie numerose, possono godersi un periodo di vacanza accedendo a tariffe del tutto vantaggiose, magari a volte beneficiando di occasionali facilitazioni quali i buoni vacanza che, nel 2012, hanno avuto un grande successo.

Le strutture adatte sono spesso le classiche case per ferie, ma talvolta si tratta semplicemente di hotel che offrono condizioni agevolate per gruppi, aggiungendo anche servizi particolari o la somministrazione dei pasti, per chi non ami l’autogestione.

Riguardo alle mete, si possono trovare tanto offerte per vacanze al mare quanto offerte in montagna, ma anche strutture adatte in città d’arte per chi voglia unire la componente culturale o conoscere meglio il nostro territorio.

Tante e diverse anche le iniziative proposte, magari durante un ponte, quali i corsi di cucina tipica o i week-end enogastronomici.

SPA: le offerte di Natale nei centri benessere

Spa: offerta per Natale

Sebbene manchi ancora un pò di tempo alle feste di Natale, è bene cominciare a pensare a come e soprattutto dove trascorrerle in modo da non dover organizzare tutto all’ultimo minuto, correndo anche il rischio di perdere offerte interessanti.
Se il vostro desiderio per il Natale è quello di riposarvi e rilassarvi, allora non c’è idea migliore delle Spa e dei centri benessere, dove, oltre a rilassarvi potrete anche riposarvi e, perché no, ritrovare la forma perduta.
In Italia il settore delle Spa, delle terme e dei centri benessere sta crescendo a dismisura al punto che le strutture alberghiere si stanno sempre più specializzando in questo settore. Non a caso, proprio qualche tempo fa la prestigiosa rivista Travel&Leisure ha eletto un hotel Spa romano come il migliore d’Europa.
Così se state cercando qualche buona offerta per le Spa, siete arrivati nel posto giusto.
Per il Natale o il Capodanno potete regalarvi un soggiorno all’insegna del benessere presso le Terme della Savarola, sulle colline di Modena, potendo beneficiare di un pacchetto davvero interessante.
Il pacchetto Natale 2011, infatti, vi da l’opportunità di trascorrere tre giorni all’interno del centro Balnea, godendo dei benefici di vasche, piscine termali, idromassaggi, camminamenti vascolari e zone relax e chiaramente di pernottamento in camera doppia con colazione inclusa. Compresi nel pacchetto anche l’uso delle attrezzature cardiofitness, l’assistenza medica e trattamenti di bellezza, il tutto a partire da 199 euro.

Spa: ritrovare la forma dopo il Natale

Spa-Per ritrovare la forma

Se avete trascorso il Natale tra vizi e stravizzi culinari, allora potete ritrovare la forma regalandovi un soggiorno presso le spa dell’Alto Adige. Numerose sono le proposte tra le quali vogliamo segnalarvi quella al Belvita Hotel Hohenwart di Scena (www.hohenwart.com) , dove potrete intraprendere trattamenti disintossicanti, massaggi, bagni e bendaggi per ritrovare la forma perduta. Il pacchetto post-natalizio proposto prevede la formula all inclusive a partire da 746 euro a persona.

Come organizzare una vacanza online

Organizzare una vacanza online non è complicato è solo “lungo” nel senso che è necessario munirsi di pazienza per cercare il pacchetto più conveniente e organizzare i vari step del soggiorno.

C’è chi preferisce semplicemente prenotare solo volo ed hotel e pensare al resto direttamente sul posto e chi invece previene organizzandosi il più.
La mia esperienza personale mi ha portato alla convinzione che è meglio guardare le cose prima di partire perché la teoria del “poi ci penso” non fa altro che portare svantaggi economici e perdita di tempo.
Vediamo dunque come organizzare una vacanza online!

Prenotare volo e hotel online

Naturalmente tutto parte da qui e dal fatto di avere almeno idea di dove voler andare.
Per confrontare le tariffe dei voli due  i siti che consiglio di utilizzare sono skyscanner.it , momondo.com e edreams.it , in questo modo potrete avere una panoramica delle tariffe che offrono le varie compagnie aeree, tuttavia vi consiglio una volta trovato il volo d’interesse di verificare la tariffa sul sito ufficiale della compagnia aerea la quale può risultare leggermente più bassa rispetto a quelle sugli aggregatori.
Per quanto riguarda gli hotel il discorso è lo stesso anche se in questo caso è più facile che il sito abbia camere in offerta rispetto alle tariffe standard della struttura.
I portali da consultare per gli hotel sono i classici venere.com, booking.com, hotels.com ma in linea di massima consiglio di dare un’occhiata in giro.

Organizzare la vacanza online

Una volta acquistato il pacchetto volo+hotel il consiglio è quello di farsi una panoramica delle cose da vedere o da fare durante il periodo di vacanza, una volta fatto ciò è consigliabile acquistare i biglietti per le maggiori attrazioni online o vedere se sono disponibili dei citypass in questo modo non solo si può risparmiare, ma c’è anche la possibilità di evitare lunghe ore di fila per accedere sia alla biglietteria che proprio all’attrazione.

Vacanze online dove mangiare?

Abbiamo visto precedentemente come mangiare low cost in vacanza, ma un consiglio utile per non incappare in ristoranti turistici dove si mangia male e si paga tantissimo è quello di consultare forum e guide presenti su tripadvisor.it oppure zingarate.it dove si trovano in consigli di chi è stato in quella località prima di noi e saprà indicarci dove andare.

Una crociera a caccia di pirati

Le frontiere del turismo si sono notevolmente ampliate, innugurando delle forme di viaggio che vanno ben al di là dell’ombrellone e della sdraio. Ma probabilmente nessuno si era mai imbattuto in agenzie turistiche che proponevano una forma estrema di turismo di avventura, quella della caccia ai pirati.
Accade in Russia dove alla modica cifra di 7.000 dollari, si viene imbarcati su uno yacht di lusso che, navigando nelle vicinanze della costa somala, cerca di attrarre le navi dei pirati viaggiando a velocità molto contenuta.
Lo scopo è chiaramente quello di attirare l’attenzione dei pirati e di innescare una vera e propria caccia. Si perchè compreso nella quota di partecipazione c’è anche un AK-47, con il quale è possibile difendersi da eventuali attacchi, con l’opportunità, pagando un piccolo sovrapprezzo, di dotarsi di armi molto più evolute come un M16, M60, RPG o Bazooka.
Crociere davvero particolari che chiaramente non hanno mancato di sollevare molte polemiche, visto che in molti hanno sottolineato come questi presunti turisti siano molto più pericolosi dei pirati stessi, visto che pagano fior di quattrini per poter commetere impunemente dei veri e propri omicidi in nome della legittima difesa.
Gli organizzatori hanno tentato di smorzare le accuse, senza mancare  di sottolineare che questo tipo di crociere potrebbero essere un utile strumento per “ripulire” i mari dalla piaga della pirateria e che in nessun modo viene incoraggiato l’uso della forza o la caccia alle navi pirata.
Parole che evidentemente non convincono nessuno e che comunque non danno un minimo di credibilità o legitimità ad iniziative di questo tipo.

Organizzare le vacanze all’ultimo minuto

Il tram tram quotidiano è feroce e non lascia molto spesso neanche il tempo di organizzarsi, così ci si ritrova a metà agosto senza avere ancora la minima idea di cosa fare o di dove andare.
I più giovani, si sa, possono facilmente rimediare: zaino in spalla e via verso una meta che può anche non essere così chiara. Ma chi parte in coppia, con un gruppo di amici o con la famiglia ha bisogno di un pizzico di organizzazione in più, per non ritrovarsi a trascorrere le vacanze in un luogo non proprio incantevole o restando addirittura a casa.
Per fortuna negli ultimi anni si è diffusa un pò tra tutte le fasce d’età la buona abitudine della vacanza fai-da-te: dalla ricerca della meta, alla prenotazione dell’aereo e del treno, alla scelta della struttura dove soggiornare, tutto passa per la Rete, anche perchè il settore turistico è senza dubbio quello che maggiormente ha saputo sviluppare i vantaggi di Internet.
Un metodo questo della vacanza organizzata in totale autonomia, servendosi solo di una tastiera e di un monitor, che non solo semplifica ed accorcia i tempi dell’organizzazione, ma che permette anche di dimezzare notevolmente i costi, non dovendo più ricorrere ad intermediari o ad agenzie.
Che siate alla ricerca di un hotel in Italia o all’estero, che vogliate prenotare un aereo, oppure semplicemente reperire informazioni sulla località che avete scelto, basta un semplice click ed in un attimo trovate tutto quello che vi serve, senza attese e stress.
E’ chiaro che, bisogna fare molta attenzione, ovvero di tenere aperti gli occhi, evitando fregature che sulla Rete comunque si possono incontrare. Per questo il consiglio più giusto è quello di affidarsi a portali conosciuti, che sono riusciti ad acquisire, grazie alla loro professionalità ed esperienza, una solida credibilità. Solo così potrete evitare di ritrovarvi in strutture fatiscenti o di dover rinunciare al vostro viaggio, perchè magari il vostro tour operator è fallito.
Così, sicuri della vostra prenotazione non dovrete fare altro che pensare a preparare le valigie, non dimenticando mai a casa la vostra macchina fotografica. Si perchè che vacanza sarebbe senza scattare una miriade di foto, che vi permetteranno di ricordare per sempre la vostra vacanza. Così, quando l’estate sarà passata, e vi ritroverete di nuovo a battere i denti dal freddo avrete almeno la consolazione di sfogliare l’ album foto della vostra estate!