SHARE

Valtur: il si del Ministero dello Sviluppo all’amministrazione straordinaria

Nel nostro precedente articolo, “Valtur: crisi per il noto tour operator italiano”, vi avevamo illustrato la grave situazione finanziaria del gruppo e le possibili prospettive che si sarebbero potute aprire per evitare il fallimento dell’azienda della famiglia Patti.
Ebbene proprio in questi ultimi giorni si sono avuti degli sviluppi significativi in merito alla vicenda, sviluppi concretizzatesi quando il Ministero dello Sviluppo Economico ha ammesso Valtur alla procedura di amministrazione straordinaria, in base a quanto stabilisce la Legge Marzano.
Con la stessa disposizione, il Ministero ha inoltre proceduto alla nomina di tre Commissari straordinari, Stefano Coen, Daniele Discepolo e Andrea Gemma, figure di rilievo nel mondo della giurisprudenza e già “collaudate” in situazioni analoghe.

Valtur: verso l’amministrazione straordinaria

Daniele Discepolo-Nuovo Commissario straordinario di Valtur

La richiesta di amministrazione straordinaria, e quindi di accesso alla Legge Marzano, era stata presentata la scorsa settimana dalla famiglia Patti che, in questo modo, spera di scongiurare il dissesto economico. L’indebitamento del gruppo ammonta, infatti, al momento a circa 300 milioni e per fronteggiarlo si è già disposta la dismissione di immobili “no core” e di tutti quei villaggi che possono essere utilizzati in locazione, per un ammontare totale di circa 110 milioni di euro ed un aumento di capitale tra 30 e 50 milioni di euro.
Al momento la Valtur è proprietaria di 22 villaggi tra Italia e estero e nell’ultimo esercizio ha registrato un bilancio di 200 milioni.
Per quanto concerne le passività, nello specifico, si parla di 62 milioni verso le banche, 85 milioni verso i fornitori e 96 nei confronti di Erario e Istituti di Previdenza.
Ma come si è arrivati a questo?
In generale a pesare sul gruppo è stata certamente la grave crisi che ha colpito tutto il comparto turistico, unita, nell’ultimo anno, all’inattesa crisi dei paesi del Maghreb. A contribuire nettamente al peggioramento della situazione è stato poi l’eccessivo dilungarsi delle trattative per le dismissioni degli immobili no core che dovevano essere attuante già entro i primi sei mesi di quest’anno.

7 Commenti

  1. spero che la cosa si risolva positivamente, non tanto per la proprietà, ma per tutti i lavoratori della Valtur, in particolare quelli in loco che ho avuto modo di conoscere in questi anni ( a Sharm ed ad Agadir),primo fra tutti Andrea Asti che è un grande e sa risolvere positivamente le problematiche sul posto. fra pochi giorni ripartirò e naturalmente in un villaggio Valtur. forza!!!

  2. Salve Mauro
    si credo che quella per tutti i lavoratori della Valtur sia la preoccupazione principale. Spero che questa soluzione possa rimettere in piedi questa azienda che è sempre una delle più conosciute e rinomate del nostro paese.

  3. Avremmo deciso di trascorrere il natale in un villaggio Valtur, ma io e la mia famiglia abbiamo il timore di non riuscire a partire, a causa di un potenziale fallimeto dell’azienda. Nessuno riesce a darci notizie certe, ma ho paura di perdere i soldi.. Per favore, se qualcuno sa darmi un consiglio li accetto.:) Grazie in anticipo.

  4. Ciao Rosi
    mi rendo conto delle tue incertezze perchè in queste situazioni è normale che i clienti sentano molto il timore di problemi e di eventuali annullamenti del viaggio. Dalle ultime notizie diramate dall’azienda pare che non ci siano sino ad oggi stati annullamenti o cancellazioni e che in sostanza la continuità aziendale sia stata mantenuta. In ogni modo, anche in caso di disdette, credo che i viaggiatori siano tutelati e che quindi eventualmente tu avresti diritto a un risarcimento. In ogni caso chiedi delucidazioni all’agenzia con la quale intendi prenotare, oppure rivolgiti direttamente a Valtur.
    Ti lascio i contatti CONTATTI

    Email
    scrivi@valtur.it
    Telefono
    02-300.99.81

  5. fin adesso non riescho a capire come mai hanno deciso di chiudere valtur agadir.un villaggiio chi rende bene durante la stagione invernale.un grande peccato perche agadir gode di un clima particolare d inverno chi ha sempre attirato e continua ad attirare tanti turisti:sole,golf,divertimento,un clima temperato e moderato,accoglienbza fraterna….

  6. Purtroppo la situazione della Valtur è complicata e si spera che adesso con i nuovi amministratori la società possa uscire dalla crisi. Mi rendo conto che in una situazione come questa possano esserci dei “tagli”. Speriamo che tutto si risolva per il meglio e che al più presto tutte le strutture di Valtur possano tornare operative

Lascia un commento