SHARE

Rotterdam da vedere

Rotterdam è la seconda città dell’Olanda e attualmente il primo porto di tutta l’Europa, nonché capitale dell’Olanda meridionale, situata a circa 60 chilometri da Amsterdam. Il nome della città deriva da una piccola diga, Dam, che fu eretta sul fiume Rotte e che consentì ad un piccolo insediamento di trasformarsi prima in comune e poi in città.
La storia di Rotterdam è stata segnata da grandi distruzioni, ultima quella subita nel corso della Seconda Guerra Mondiale, dalle quali la città è però sempre sopravvissuta; oggi Rotterdam è una città sospesa, caratterizzata da un fascino a metà strada tra il suo doloroso passato e la sua voglia di guardare al futuro.
Attualmente Rotterdam conta più di 600.000 abitanti e dopo la distruzione del secondo conflitto mondiale è riuscita a tornare al suo splendore e a meritare nel 2011 anche il titolo di Capitale Europea della Cultura. Una delle caratteristiche principali di Rotterdam è quella di essere caratterizzata da una profonda contraddizione: quella di possedere il porto più grande d’Europa e di non avere uno sbocco sul mare. La spiegazione, in realtà, è abbastanza semplice, in quanto le merci vengono trasportate fino all’oceano dal fiume Nieuwe Maas che divide in due la città. Il porto di Rotterdam funziona quindi come un importante snodo per i traffici europei e il resto del mondo, essendo ben collegata al continente da reti di comunicazione di ultima generazione come “Betuweroute”, una linea ferroviaria veloce per merci da Rotterdam alla Germania.

Rotterdam: cosa vedere a Rotterdam

Rotterdam-Het Witte Huis-Foto tratta da commons.wikimedia.org

In virtù del suo antico passato, della sua storia travagliata ma anche della capacità di emergere dalle proprie ceneri rigenerata, Rotterdam ha davvero molto da offrire ai propri visitatori sia dal punto di vista storico-culturale che folkloristico.
Da non perdere a Rotterdam:
• Quartiere di Delfshaven: Si tratta di un antico quartiere della città dove sono collocati numerosi magazzini e case risalenti al 1500. Qui è anche possibile visitare Sint Laurens, una bella basilica in stile tardo gotico risalente al 15esimo secolo ma interamente ricostruita dopo i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale
• Colsingel: Poco distante dalla stazione centrale si diparte l’arteria principale della città lungo la quale sono dislocati alcuni dei monumenti più importanti come lo Stadhuis, ovvero il Municipio, l’Holbein Huis, caratterizzato da un magnifico mosaico sulla facciata, il Palazzo delle Poste, il Palazzo della Borsa, la bella area pedonale del Lijnbaan, vero cuore di Rotterdam, e i Grandi Magazzini De Bijenkorf
• Parco: Situato a sud fi Consingel, Park è il cuore verde di Rotterdam, nonostante la presenza in città di molti altri parchi altrettanto affascinanti. Nell’area del parco sono collocati anche alcuni dei principali musei cittadini come il Museo Boymans, considerato come uno dei più belli di tutta l’Olanda, ed arricchito di una serie di sezioni, ognuna dedicata ad una specifica forma d’arte. Nella stessa zona è possibile ammirare l’Istituto Olandese di Architettura, uno dei più all’avanguardia al mondo, e il Kunsthal, un’importante museo sede di numerose mostre ed esposizioni
• Porto: La zona che circonda il porto è considerata come l’anima commerciale di Rotterdam; qui è altresì possibile visitare il Museo Marittimo Prins Hendrik e il Museo Schepen, dedicati alla navigazione. A breve distanza si trova anche il Museo Storico di Rotterdam

Infine se visitate Rotterdam non potete non fare una bella escursione in battello alla volta della zona del delta dove la Stormvloedkering, una barriera antitempesta, protegge il nucleo urbano dai flutti e dalle maree.

Nessun Commento

Lascia un commento