Pasqua 2012: le ricette dolci di Pasqua italiani

Chiuso il periodo del Carnevale ha inizio quello della Quaresima, momento di preparazione alla Pasqua. Come per tutte le feste anche la Pasqua presenta tradizioni ed usanze diverse nelle regioni italiane, differenze che si riscontrano anche in cucina.
Si perché se la Quaresima è un momento di “digiuno”, la Pasqua ha in serbo tante golosità tutte da gustare.
Ma quali sono i dolci di Pasqua delle regioni italiane?

Pasqua 2012: le ricette dolci regione per regioneuovo-di-cioccolato

Sebbene ci siano dei dolci che dominano su tutte le tavole italiane, esistono tante specialità gastronomiche regionali dedicate alla Pasqua le quali hanno però in comune sempre lo stesso ingrediente: il gusto.
Vediamo quali sono quindi i dolci pasquali più gustosi d’Italia!

Sud Italia:
Basilicata: Il dolce pasquale tipico della Basilicata è la scarcedda, ovvero un dolce ripieno di uova sode che stanno a simboleggiare la fortuna. Si tratta di un dolce molto semplice da preparare ma anche molto gustoso, disponibile in due versioni differenti
Calabria: In Calabria il dolce di Pasqua per eccellenza è la cuzzapa, ovvero una pagnotta dolce molto simile ai cuddhuraci, le cui origini sono orientali e il cui significato è quello di simboleggiare la fine della Quaresima e quindi de digiuno. Oltre a questo tipici sono anche le pitte con niepita, ovvero dolci a forma di mezzaluna molto simili alle facacce
Puglia: Il dolce pasquale tipico della Puglia è invece la scarcella, una sorta di fazzoletto di pasta sfoglia con un uovo intero nel centro cosparso di zucchero e confettini colorati. Esistono due tipi di scarcella, quella semplice e quella che un tempo veniva preparata solo per i signori
Campania: Il dolce pasquale più famoso della Campania è la pastiera, una torta di pasta frolla farcita con impasto di ricotta, uova, grano bollito nel latte. Si tratta di un dolce dalla sfoglia croccante e dal ripieno morbido, di colore giallo oro e dal profumo molto intenso grazie alla presenza di diversi tipi di aromi. Nella ricetta classica si utilizzano la cannella e l’acqua di fiori d’arancio, sebbene oggi esistano molte varianti che prevedono l’aggiunta di crema pasticcera all’interno o di cioccolato bianco nella sfoglia. Altrettanto famosi come dolci pasquali sono il casatiello e il tortano che pur essendo di diversa forma hanno lo stesso impasto fatto di farina, lievito, acqua, sale, pepe, strutto, uova sode, salame, formaggio e ciccioli di maiale

Centro Italia:
Nel centro Italia si mantiene molto viva la tradizione della colazione pasquale che deve rigorosamente prevedere uova sode, salame, vino novello il tutto accompagnato da una pizza rustica che può differire a seconda delle regioni.
Abruzzo: Accanto ai tradizionali calzoni al forno con ripieno di formaggio di pecora troviamo il fiadone ovvero una torta rustica fatta con un involucro di pasta molto sottile ed un ripieno di formaggi, ricotta e uova
Lazio: Nel Lazio il tipico dolce di Pasqua è rappresentato dalla pizza di Pasqua di Civitavecchia, davvero squisita servita con la coratella con carciofi
Marche-Umbria: In queste due regioni come dolce di Pasqua non può assolutamente mancare la pizza al formaggio, con varianti famose come la pizza dolce di Pasqua, tipica di Terni, e la ciaramicola, ovvero una ciambella decorata con alkermes e glassa con alnume e confetti colorati
Molise: In Molise il dolce pasquale per antonomasia è il cocorozzo, un dolce la cui buona riuscita dipende molto dal suo ingrediente principale, ovvero le patate; per questo si consiglia sempre di usare le patate bianche e farinose per ottenere un ottimo risultato
Nord Italia:
Liguria: In Liguria il dolce pasquale per eccellenza è la torta pasqualina, un rustico dalle origini piuttosto antiche, fatto con ripieno di verdure, uova e parmigiano il tutto racchiuso da molti strati di pasta sfoglia. E’ possibile preparare questa torta utilizzando anche carciofi, sebbene la ricetta tradizionale preveda l’utilizzo delle bietole ed esattamente 33 strati di pasta sfoglia, a ricordare gli anni di Gesù
Emilia Romagna: Il dolce tipico dell’Emilia Romagna è il salame di cioccolato, preparato con biscotti, mandorle e cacao
Friuli Venezia Giulia: Qui i dolci di Pasqua della tradizione sono le titole, ovvero piccole treccine dolci che avvolgono un uovo dipinto di rosso, il pan de fighi, uno strudel ripieno di fichi secchi e poi tritati, mandorle e nocciole, e la pinza pasquale, una ricetta dalla chiare origini contadine
Lombardia: Oltre alla torta salata, in Lombardia il dolce della tradizione è la Colomba che non ha bisogno di presentazioni
Piemonte: Anche in Piemonte il dolce tipico di Pasqua è a base di cioccolato e proprio per questo molto amato dai bambini. Si tratta del Salame del Papa anche detto Salame dolce Pasquale
Trentino Alto Adige: In questa regione i dolci di Pasqua della tradizione sono certamente i fiadoni, ovvero fagottini dolci che racchiudono all’interno una farcitura molto saporita
Veneto: Il dolce di Pasqua della tradizione veneta è la fugazza vicentina, una specialità che i veri golosi accompagnano sempre con crema o panna montata
Toscana: Il dolce tipico di Pasqua della Toscana, a dispetto del nome, è il Panettone che non va però confuso con quello dolce del Natale. Si tratta di un dolce che richiede molto tempo per la preparazione, a causa delle diverse fasi di lievitazione, a base di zucchero, farina bianca, frutta candida mista, burro, pinoli, uvetta sultanina, semi di anice, uova, latte, limone, olio e vinsanto

Isole
Sardegna: In Sardegna come dolci pasquali troviamo innanzitutto le pardulas, ovvero cestini dolci farciti con crema a base di ricotta di pecora. Accanto a questi è possibile gustare anche il pillus, ovvero un piatto a base di semolino, e il pane pasquale, rigorosamente decorato con uova sode e di uccelletti e solitamente distribuito al termine della messa di Pasqua
Sicilia: In Sicilia i dolci pasquali della tradizione sono certamente l’Agnello di marzapane, consumato in forma semplice, ovvero cotto al forno, oppure come base per altre ricette. Tra gli altri dolci pasquali siciliani troviamo i pupi cull’ova, pani pasquali che prendono nomi diversi a seconda delle zone e si presentano sempre ricoperti di glassa allo zucchero, albume e limone a ricoprire l’uovo intero che viene inserito nell’impasto. Da segnalare sono anche i picureddi di pasta reale, a base di mandorle dolci, albume d’uovo e zucchero, la torta pasquale e la celebre cassata. Quest’ultima è di origini arabe ed è fatta con ricotta dolcificata, frutta candita, marmellata il tutto ricoperto da glassa colorata.

 

CategorieSenza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *