SHARE

Meta tradizionale per i viaggi di nozze, la Malesia sta diventando anche destinazione emergente per un altro tipo di turismo, altrettanto nuovo sulla piazza: il turismo medicale. Il Governo infatti sta investendo per innovare costantemente questo ramo del turismo, l’obiettivo è fare della Malesia come una delle migliori destinazioni in Asia per i viaggi di tipo sanitario dove curarsi o rimettersi in forma in luoghi paradisiaci.

Quale sia il motivo che vi spinge a viaggiare in Malesia, ecco alcune attrazioni che non potete perdervi. Cominciamo dalla capitale Kuala Lumpur, costruita nel 1800, ma oggi città modernissima, ricca di grattacieli e di edifici dall’architettura sia antica che  avveniristica. Nel quartiere Ampang ci sono le famosissime Petronas Twin Towers, che con i loro 452 metri di altezza sono considerate le torri libere più alte del mondo.

Da visitare la Moschea Jamek con le sue cupole a bulbo; Istana Negara, la residenza ufficiale del re della Malesia circondato da grandi giardini; Sultan Abdul Samad Building, per le sue linee sicuramente il palazzo più fotografato della città; Dataran Merdeka, la piazza dell’indipendenza dove fu ammainata la bandiera inglese. Per i turisti il quartiere dei divertimenti si trova nel Golden Triangle, in particolare nella centralissima Bukit Bintang e a Bangsar, a sud della città. Kuala Lampur è famosa anche per il circuito di Formula Uno chiamato Sepang.  La Chinatown della capitale ha sede a Petaling Street. Qui si possono trovare  erbe cinesi e merci di ogni tipo, compresi giocattoli e vestiti.cosa vedere in malesia

In tema di spiagge da sogno, la costa orientale della Malesia ha le spiagge più famose del paese come quelle di Pulau Perhentian e Pulau Tioman per non parlare di quelle del Borneo malesiano. Il Borneo è la terza isola al mondo per superficie e la maggiore dell’arcipelago indonesiano. Una zona appartiene all’Indonesia ed una alla Malesia. Quest’ultima è montuosa,  attraversata da molti corsi d’acqua, con clima caldo-umido, ricoperta dalla jungla tropicale con foreste di teak, sandalo, ebano e bambù. E’ un meta naturalistica di straordinaria bellezza anche per la fauna. Ospita, infatti, una varietà infinita di uccelli; presso Batang è  possibile vedere le scimmie rosse del Borneo; nel territorio della tribù degli Iban si possono ammirare gli orango-utan, tra le scimmie più grandi del mondo.

 

Altra regione imperdibile del Borneo è Sarawak, selvaggia e ricca di popolazioni tribali che vivono tra le montagne. Kuching è la città più conosciuta. Da visitare il Museo di Sarawak, dove si possono ammirare collezioni di arte locale; il Museo Islamico, un esempio di cultura, architettura e decorazioni islamiche, che ospita una ricostruzione del duomo di Gerusalemme; il Museo del Gatto, dedicato all’animale più amato nella cultura locale.

 

Labuan, l’isola raccontata da Salgari,  è un isola minore ma dalle splendide spiagge e dal mare cristallino. Da visitare la moschea di An’Nur Jamek, un capolavoro futuristico, e il memoriale ai caduti della seconda guerra mondiale a Tanjung Purun.

La costa occidentale è la zona della Malesia più cosmopolita. Nella città di Melaka è da vedere la Chinatown molto ben conservata. L’attrazione turistica per eccellenza è Jl Hang Jebatm in Jonker Street. Baba Nonya è il museo della cultura indigena presente a  Chinatown. Villa Sentosa è un museo dove si può vedere la tradizionale Kampung, la casa malesiana. Sulle Cameron Highlands da non perdere la visita alle favolose piantagioni di tè come il Sungai Palace Boh Tea Estate  e il Sam Poh Temple, un tipico tempio cinese. A Penang è da vedere il Cheong Fatt Tze Mansion, palazzo costruito nel 1880 con 38 stanze, che mescola architetture orientali e occidentali; il Tempio buddista di Hainan e la Moschea Keling.

 

 

Molto bella anche Kota Kinabalu, la capitale della regione di Sabah. Da vedere il Museo che ospita le ceramiche e gli abiti tradizionali di oltre trenta gruppi indigeni locali e il Mercato Centrale diviso in due sezioni, quella del pesce e quella per la vendita di frutta e verdura.

 

Info pratiche:

La Malesia è una monarchia che ha forma di stato federale parlamentare, posizionato nell’Asia sudorientale. Per entrare in Malesia c’è bisogno del passaporto con validità dialmeno sei. Il visto non è necessario per soggiorni fino a tre mesi.

Il clima malese è di tipo equatoriale, con temperature elevate in media attorno ai 27 gradi  e debole escursione termica con precipitazioni abbondanti. L’influsso monsonico non è molto presente, anche se porta più pioggia sulle coste est nei mesi invernali. L’umidità relativa supera ovunque il 90 per cento.

Nessun Commento

Lascia un commento