SHARE

La Repubblica delle Maldive è uno stato insulare composto da un gruppo di atolli nell’Oceano Indiano a sud ovest dell’India. Per visitare le Maldive è necessario il passaporto con scadenza non inferiore ai 6 mesi e il visto da chiedere una volta arrivati, con durata di 30 giorni prolungabile fino a 90.  E’ inoltre necessario avere già il biglietto aereo di ritorno e la prenotazione dell’hotel nel caso non si viaggi con un tour organizzato. Fate attenzione anche alle regole per i bagagli nei viaggi in aereo

 

Il clima delle Maldive è di carattere monsonico. Secco tra dicembre ad aprile, con piogge deboli e poco frequenti. Umido da maggio a novembre, con piogge torrenziali più frequenti, che a volte durano giorni interi. La temperatura non scende mai sotto i 25 gradi con escursioni termiche molto contenute. La temperatura dell’acqua è molto calda, trai i 28 e i 29 gradi.

 

le bellezze delle maldiveLa capitale delle Maldive è Malè. Costruita su un’isola di soli 2 Kmq, ospita quasi un quarto della popolazione totale, circa 80.000 persone. E’ differente dalle altre isole maldiviane perché è, praticamente, una città con palazzi alti e strade asfaltate. Nella zona vecchia le dimensioni si riducono, con vicoli stretti e pieni di gente.  A Malè non ci sono spiagge ma è dotata di una zona nuova molto popolata di sera dove è stata ricavata una spiaggia buona per chi vuole correre o passeggiare. La città è divisa in quattro quartieri: Machangolhi, la zona commerciale; Henveiru la zona degli uffici amministrativi; Galolhu la zona residenziale e Maafannu la zona dei cantieri navali e del porto commerciale. Nel  Machangolhi si possono trovare oggetti di artigianato locale tra cui collane, magliette, braccialetti, maschere oppure batik provenienti dallo Sri Lanka. In questo quartiere ci sono anche i mercati del pesce e della frutta e il Museo Nazionale, nonché vie adibite allo shopping e piccoli parchi dove riposare.

 

La vista straordinaria offerta dalle Maldive, arrivando in aereo, è data dal numero impressionante di  isole che compongono l’arcipelago. Le isole sono formate in prevalenza da barriera corallina e sono più di 1.190. Gli atolli più importanti sono 26, formati da gruppi di isole di corallo molto vicine. Ma il numero varia per via dell’azione del mare. Le coste più vicine sono quelle dello Sri Lanka e dell’India.

 

Gli atolli offrono la possibilità di vivere su un isoletta di 200 metri per 50, in pieno oceano, con mare e spiagge incantevoli; lagune turchesi dove immergersi. Le Maldive sono il posto ideale per le immersioni poiché la temperatura dell’acqua può arrivare fino ai 31 gradi. L’habitat è unico al mondo grazie alla barriera corallina. In acqua è possibile ammirare  pesci tropicali multicolori, tartarughe, murene, mante, e anche lo squalo. Un pesce da guardare a distanza con grande emozione. Grazie alla sua straordinaria fauna, alla bellezza dei fondali e del reef corallino, l’arcipelago maldiviano è definito “l’acquario di Allah”

 

Il periodo migliore per andare alle Maldive è da gennaio ad Aprile, quando l’arrivo dei Monsoni porta con se la stagione meno piovosa in cui assaggiare il cocco,  il sapore delle bananine maldiviane, il mango, il pesce servito appena pescato, tutto con il semplice rumore del mare in sottofondo.

 

Tra gli atolli turistici più belli c’è il Male Sud che ospita  numerosi resort  ed è dotato di un aeroporto, raggiungibile in meno di un ora di barca. Poi c’è l’atollo Ari, raggiungibile tramite idrovolante. Un posto ricco di colori e rigogliosa vegetazione tropicale. Sulle isole abitate dai maldiviani, ai turisti viene concesso di partecipare a brevi visite guidate nei villaggi dei pescatori. Molto interessante il giro degli atolli a bordo dei “dhoni”, le barche tipiche maldiviane, e lo snorkelling.

 

Capitale Malé

Lingua ufficiale Maldiviano

Popolazione  301.475 ab.

Area totale 300 Km2

Valuta Rufiyaa delle Maldive

Prefisso  telefonico + 960

Nessun Commento

Lascia un commento