SHARE

Anversa, la città dei diamanti

Anversa, o Antewerpeinin in fiammingo, è la seconda città per dimensioni del Belgio dopo la capitale Bruxelles, nonché il porto principale del paese e il più grande centro delle Fiandre. Situata nei pressi del fiume Schelda, Anversa è una città davvero ricca di suggestioni, famosa in tutto il mondo non solo per essere la patria di uno dei più grandi pittori della storia, Rubens, ma anche per essere la capitale mondiale dei diamanti e dal qualche tempo anche capitale europea della moda.

La sua straordinaria attrattiva si deve in larga parte ai magnifici monumenti che la caratterizzano e ai luoghi di incredibile interesse storico che testimoniano la lunga e ricca storia che ha sempre accompagnato questa città.

Cosa vedere ad Anversa

Tanti sono i luoghi da visitare ad Anversa, partendo dal suo cuore antico, la Grote Markt, che si presenta come una tipica piazza da mercato delle città fiamminghe. La piazza è di forma triangolare ed è interamente circondata da edifici di grandissimo pregio tra i quali spiccano il Municipio e il Palazzo delle Antiche Corporazioni d’Arti e Mestieri. Oggi la Grote Markt è totalmente chiusa al traffico e si distingue per i numerosi luoghi di attrazione turistica, oltre che la bella Fontana di Brabo costruita nel 1887 dallo scultore Lambeaux e posta al centro della piazza.

Se visitate Anversa, non perdetevi:

  • Cattedrale di Nostra Signora: La costruzione del duomo di Anversa ebbe inizio nel 1351 e terminata nel 1521, sebbene alcune parti dell’edificio sono rimaste incompiute. La chiesa è stata edificata in stile gotico dagli archietti Jan e Pieter Appelmans. Oggi al suo interno sono custodite opere di eccezionale pregio di artisti come il fiammingo Pieter Paul Rubens, Otto van Veen, Jacob de Backer e Marten de Vos
  • Het Steen, La Rocca: Castello medioevale costruito tra il 1200 e il 1225 e rimodellato nella forma attuale nel XVI secolo sotto l’imperatore Carlo V. Nel corso dei secoli il Castello ha svolto diverse funzioni essendo stato sede del margravio di Anversa ma anche di una prigione
  • Chiesa di San Borromeo: La Chiesa venne progettata nel XVII secolo dai gesuiti Pieter Huyssens e François d’Aguillon e si erge oggi proprio nel centro storico di Anversa. Nel corso del 1600 vennero commissionate sia a Rubens che a a Van Dyck numerosi dipinti e le pale dell’altare, pezzi di incredibile pregio che hanno reso l’edificio ancora più interessante
  • Museo Reale di Belle Arti: Considerato il maggiore museo dipendente dalla Comunità fiamminga, il museo si colloca all’interno di un edificio neoclassico ed ospita importanti collezioni, disegni e sculture del periodo compreso tra il XIV e il XX secolo.
  • Museo di Arte Moderna(MuHKA): Il museo si trova in un silos per grano del 1926 ed ospita importanti collezioni di arte sia moderna che contemporanea
  • Municipio di Anversa: Si tratta di una delle più importanti testimonianze dell’architettura manierista delle Fiandre. Il Municipio si erge nella piazza principale della città e la sua costruzione si deve a Cornelis Floris de Vriendt tra il 1561 e il 1566. La facciata è caratterizzata da grandi aperture che si dilatano tra le rigorose cornici marcapiano
  • Zoo di Anversa: Lo zoo sorge proprio nel cuore della città e si tratta del più antico parco faunistico del Belgio in quanto istituito nel 1843. Negli anni lo zoo è stato ribattezzato informalmente “De Zoolgie” in quanto sin dalla sua fondazione conserva come scopo primario la preservazione della vita selvatica e la ricerca in campo zoologico e botanico
  • Karbonkelhuis: Anche detto Casa di Diamante. Si tratta di un interessante edificio in stile rinascimentale che deve il suo nome dalla decorazione a forma di diamante del piano inferiore
  • Vleeshuis: Ovvero l’antico Mattatoio della città, la cui costruzione risale al 1501. L’edificio è stato costruito in stile gotico, edificato a diversi strati di mattoni bianchi e rossi secondo il progetto dell’architetto De Waghemakere. Oggi all’interno del mattatoio è ospitato il Museo di Archeologia e di Arti Applicate di Anversa
SHARE
Articolo precedenteCosa vedere a Dusseldorf
Articolo successivoCosa vedere a Lipsia

Nessun Commento

Lascia un commento